REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E GESTIONE DELL’ALBO FORNITORI

AZIENDA DEL CITTADINO MULTISERVICE SRL

REGOLAMENTO

PER L’ISTITUZIONE E GESTIONE

DELL’ALBO FORNITORI

(Approvato con delibera dell’assemblea dei soci del 12/04/2017)

 

 

 

Indice

 

Premessa

 

Articolo 1 –  Oggetto

Articolo 2 –  Modalità di iscrizione

Articolo 3 –  Categorie merceologiche

Articolo 4 –  Requisiti richiesti

Articolo 5 –  Documentazione da allegare all’istanza

Articolo 6 –  Accoglimento dell’istanza

Articolo 7 – Validità dell’iscrizione, variazioni e aggiornamenti

Articolo 8 –  Riduzione e sospensione dell’iscrizione

Articolo 9 –  Cancellazione

Articolo 10 – Scelta del fornitore

Articolo 11 – Tutela della privacy

 

 

REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E GESTIONE DELL’ALBO FORNITORI

 AI SENSI DELL’ART. 36 co.2 DEL D.LGS. 50/2016.

 

Premessa

Il presente regolamento disciplina la procedura per l’istituzione e la tenuta dell’Albo dei fornitori della Azienda del Cittadino Multiservice srl, per gli acquisti di forniture e servizi fino ad € 209.000 e di lavori fino a € 150.000,00 (art 36 co 2 lett b) e c) del D.lgs n. 50 del 2016 e successive modifiche ed integrazioni).

Il presente Regolamento viene emanato esclusivamente con finalità organizzative e gestionali, nel quadro delle disposizioni normative vigenti in materia di contratti pubblici.

In particolare, le finalità che si intendono raggiungere con l’istituzione dell’Albo dei fornitori sono:

  • assicurare l’applicazione uniforme, sistematica e puntuale dei criteri di selezione dei fornitori nelle procedure negoziate di valore inferiore alla soglia comunitaria;
  • dotarsi di uno strumento utile, trasparente e di agevole consultazione, che permette di individuare rapidamente i fornitori da coinvolgere nel processo di approvvigionamento;
  • snellire l’iter delle procedure di gara e realizzare un risparmio dei costi legati alla produzione della documentazione.

Art. 1

Oggetto

In conformità a quanto previsto dall’art. 36 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i., al fine di poter ricorrere alle procedure nogoziate, previa consultazione, ove esistenti di almeno cinque operatori economici per le acquisizioni in economia di beni, servizi e lavori, l’Azienda del Cittadino Multiservice srl intende procedere alla formazione dell’Albo Fornitori.

Tale Albo verrà utilizzato dalla Società come strumento atto ad identificare le imprese qualificate a fornire beni, servizi e lavori per importi inferiori alla soglia comunitaria, qualora esistano i presupposti di legge e/o regolamentari per poter ricorrere all’esperimento di procedure di acquisto in economia.

Resta ferma la facoltà della Società, quando si tratti di forniture, servizi e lavori che, per il particolare oggetto o la specializzazione richiesta, non rendano possibile l’utilizzazione dell’Albo, ovvero qualora la Società, sulla base delle proprie conoscenze di mercato, ritenga utile ampliare la concorrenzialità rispetto ai fornitori iscritti, di invitare o interpellare anche altri soggetti ritenuti idonei, oltre agli iscritti nella sezione pertinente del medesimo. In relazione alla specificità dei singoli oggetti da affidare, la Società si riserva, inoltre, di prescrivere condizioni e requisiti ulteriori per l’ammissione alla presentazione delle offerte da parte degli invitati.

Il presente regolamento è riferito ad un Albo Fornitori “aperto” per cui non ci sono termini di scadenza per la presentazione delle domande. Per il primo periodo di attivazione, ossia sino al 31/12/2017, l’Albo Fornitori sarà aggiornato con cadenza mensile in base alle istanze pervenute; successivamente si provvederà al suo aggiornamento con l’inserimento delle nuove iscrizioni con cadenza trimestrale.

      Art. 2

Modalità di iscrizione

Le Imprese che intendono chiedere l’iscrizione all’Albo Fornitori devono produrre la documentazione prevista dal presente Regolamento e inviarla alla Società  secondo una delle seguenti modalità:

  1. A mezzo raccomandata, inviando la documentazione al seguente indirizzo:

Azienda del Cittadino Multiservice srl

      Ufficio Acquisti

      P.zza Lumiere

      84095 Giffoni Valle Piana

 

Sulla busta è necessario riportare la seguente dicitura: “Iscrizione Albo fornitori”.

 

  1. A mezzo PEC, inviando tutta la documentazione al seguente indirizzo di posta elettronica certificata:

info.aziendadelcittadino@pec.it

 

Nell’oggetto riportare la seguente dicitura: “Iscrizione Albo Fornitori”

In tale richiesta devono essere riportati tutti gli elementi utili ad identificare la Società, i prodotti e/o i servizi che la stessa è in grado di servire, come da elenco delle categorie merceologiche di cui al successivo art. 3, nonché tutte le notizie necessarie alla conoscenza del loro grado di organizzazione e dimensione.

Gli operatori economici interessati possono richiedere l’iscrizione, anche contestuale, ad una o più Sezioni dell’Albo istituito dal presente regolamento, con le seguenti limitazioni:

  • è vietata la presentazione di più domande per la medesima categoria di specializzazione;
  • è vietata la presentazione di domanda per la medesima categoria di specializzazione a titolo individuale ed in forma associata nonché a titolo individuale e come componente di consorzi;
  • è vietata la presentazione di domanda per la medesima categoria di specializzazione quale componente di più consorzi;
  • è vietata la presentazione di domanda di iscrizione da parte di soci, amministratori, ovvero dipendenti o collaboratori a progetto, che rivestano una qualsiasi delle predette funzioni in altre società che abbiano già presentato istanza di iscrizione all’elenco.

Solo in caso di società di capitali, è ammissibile la comunanza di uno o più soci tra due soggetti richiedenti l’iscrizione all’elenco, purché tra gli stessi soggetti non intercorra un rapporto di collegamento o controllo ai sensi dell’art. 2359 cod. civ. o una qualsiasi relazione, anche di fatto, ovvero – in caso affermativo – che tale situazione di controllo e/o collegamento e/o relazione non sia tale da determinare l’imputazione delle offerte ad un unico centro decisionale.

Qualora gli operatori economici che presentano la domanda d’iscrizione incorrano in uno dei suddetti divieti, la Società prenderà in considerazione la sola istanza che risulti essere pervenuta anteriormente.

 Art. 3

 Categorie merceologiche

L’identificazione e la scelta delle categorie merceologiche, riportate nell’elenco allegato al presente regolamento (ALLEGATO 1), per le quali le Imprese di beni e servizi intendono essere iscritte, deve trovare debito riscontro nella documentazione relativa all’oggetto sociale, nonché all’attività intrapresa e regolarmente dichiarata alla C.C.I.A.A. di appartenenza.

La Società si riserva di aggiornare e/o modificare in ogni momento le categorie merceologiche.

 Art. 4

 Requisiti richiesti

Per essere iscritti all’Albo Fornitori occorre essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • non trovarsi nelle condizioni che comportano l’esclusione dalla partecipazione alle gare ai sensi dell’art. 80 D.Lgs 50/2016;
  • essere in regola con le disposizioni di cui alla legge n. 68/99 in materia di diritto al lavoro dei disabili, oppure la non assoggettabilità alle stesse;
  • possedere tutti i requisiti di idoneità professionale, di capacità economico-finanziaria e di capacità tecniche e professionali stabilite dal d.lgs 50/2016.

       Art. 5

     Documentazione da allegare all’istanza

I soggetti che intendono essere iscritti all’Albo Fornitori per le categorie di cui all’art. 3 devono presentare:

  1. domanda redatta su apposito modulo (scaricabile dal sito internet: aziendadelcittadinogvp.it – sez. bandi) con indicazione del ramo di attività e dei prodotti e/o servizi e/o lavori offerti;
  2. copia fotostatica del documento di riconoscimento in corso di validità del Legale Rappresentante o del soggetto munito dei necessari poteri di firma;
  3. Dichiarazione sostitutiva dei requisiti di ordine generale richiesti dall’art. 80 d.lgs 50/2016.(Allegato 1)
  4. Dichiarazione sostitutiva di certificazione, comprensiva del modulo per dichiarazioni di idoneità morale da compilarsi da parte di ciascun Legale Rappresentante/Procuratore Speciale/Direttore Tecnico.(Allegato 2)
  5. informativa ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 30.6.2003 n. 196 debitamente sottoscritta dal legale rappresentante.(Allegato 3)
  6. Certificato di iscrizione al Registro delle Imprese della C.C.I.A.A. di appartenenza di data non anteriore a sei mesi contenente la dichiarazione che la società/ditta non si trovi in stato di liquidazione, di fallimento, di concordato preventivo o di amministrazione controllata e che non siano in atto procedimenti per la dichiarazione di una di tali situazioni, nonché l’apposita dicitura antimafia di cui alla Legge 575  del  05.1965  e  successive  modifiche  ed  integrazioni (disposizione antimafia). Per i cittadini di Stato membro dell’UE diverso dall’Italia, il certificato deve essere rilasciato da uno dei registri professionali o commerciali istituiti nel Paese in cui sono residenti;
  7. presentazione aziendale e documento attestante lavori, servizi e forniture più importanti espletate nell’ultimo triennio relativi a ciascuna delle categorie per cui si richiede l’iscrizione;
  8. certificazioni di qualità ISO 9000 -Vision o equivalente ;
  9. attestazione di qualificazione SOA relativa ai lavori per i quali si richiede l’iscrizione.
  10. Dichiarazione Unica di Regolarità Contributiva ( D.U.R.C.).

La documentazione allegata dovrà essere in corso di validità e dichiarata conforme all’originale ai sensi del D.P.R. 445/2000 e s.m.i..

La domanda di iscrizione, su carta intestata, dovrà essere sottoscritta dal Legale Rappresentante. Nella domanda d’iscrizione l’operatore economico, oltre ad indicare la sezione, dovrà specificare la/le sezioni e relative categorie merceologiche d’interesse. L’omessa specificazione equivarrà a richiesta di inserimento per tutte le macro categorie, categorie previste nella sezione di riferimento. La Società si riserva di verificare la veridicità di quanto dichiarato e, in caso di accertamento negativo, si procederà alla cancellazione dall’Albo e alla comunicazione alle autorità competenti.

Art. 6

 Accoglimento dell’istanza

L’iscrizione è subordinata all’esito dei controlli che la Società effettua, anche a campione, delle dichiarazioni rese nella domanda medesima nonché della documentazione ad essa allegata.

Ai fini dell’iscrizione sarà considerato l’ordine progressivo di ricezione delle domande purché le stesse risultino regolari e complete della documentazione richiesta. Ai fini dell’inserimento nell’Albo non saranno considerate ammissibili le domande con dichiarazioni parziali ovvero mancanti in tutto o in parte degli allegati.

La Società effettua un primo esame verificando la sussistenza dei requisiti formali (ad esempio, sottoscrizione della domanda a cura del Legale Rappresentante), nonché la completezza delle dichiarazioni e la consistenza degli allegati rispetto a quanto dichiarato nella domanda di iscrizione.

In difetto di elementi ostativi, e fatta salva comunque la possibilità di procedere ai controlli a campione e se del caso all’adozione del provvedimento di cancellazione anche successivamente, la Società comunica l’avvenuta iscrizione all’Albo, entro i 60 giorni dal ricevimento delle domande.

Con apposita comunicazione, inviata anche solo al recapito e-mail indicato dall’operatore economico in sede di domanda di iscrizione, la Società informa l’aspirante fornitore circa le eventuali carenze di dichiarazioni o di documentazione e la invita ad effettuare le opportune integrazioni entro un termine perentorio, decorso inutilmente il quale, la domanda decade. Nel caso in cui la Società ravvisasse la necessità di acquisire chiarimenti o precisazioni, sarà cura dell’operatore economico fornire esaustivo riscontro nel termine assegnato o, in mancanza, entro sette giorni dalla richiesta; in tale ipotesi, l’iscrizione decorrerà comunque dalla ricezione delle domanda.

Viceversa, qualora la domanda sia priva di sottoscrizione o carente della documentazione prevista, l’iscrizione avrà decorrenza dalla data di acquisizione dei documenti mancanti, a seguito della richiesta formulata dalla Società.

L’Albo Fornitori, verrà diffuso e aggiornato con pubblicazione sul sito internet della Azienda del Cittadino Multiservice srl (www.aziendadelcittadinogvp.it).

Art. 7

Validità dell’iscrizione,  variazioni e aggiornamenti

Le imprese rimarranno iscritte all’Albo Fornitori sino all’adozione di un atto di cancellazione.

Ogniqualvolta si verifichino variazioni rispetto alle dichiarazioni già rese, ovvero relative alla documentazione fornita, l’operatore deve comunicarlo tempestivamente a mezzo lettera raccomandata o a mezzo PEC, e comunque non oltre il trentesimo giorno da quando le stesse sono intervenute, secondo il modello allegato al presente Regolamento (MODULO 2). Dette variazioni possono comportare una modifica d’ufficio dell’iscrizione, anche in mancanza di una richiesta di parte.

Nel caso di mancata comunicazione nei tempi e con le modalità previste si provvederà alla sospensione dall’Albo dell’operatore inadempiente nei termini di cui all’art 8.

L’operatore già iscritto può chiedere l’estensione dell’iscrizione ad altre sezioni e/o categorie di specializzazione, secondo il modello allegato (MODULO 3) e contenente tutta la documentazione comprovante la richiesta di estensione.

La Società provvederà, dopo la fase di attivazione, al suo aggiornamento con cadenza trimestrale.

L’aggiornamento riguarderà: iscrizione di nuove imprese, variazioni e/o integrazioni delle imprese già iscritte, cancellazione di imprese già iscritte.

Annualmente le Imprese iscritte all’albo dovranno produrre dichiarazione sostitutiva con allegata fotocopia del documento di identità del richiedente, redatta ai sensi del D.P.R. n° 445/2000 con la quale si attesta il mantenimento dei requisiti di cui all’art. 4 del presente regolamento nonché copia del certificato della C.C.I.A.A. di cui al precedente art. 5 di data non anteriore a tre mesi. Il mancato invio della dichiarazione, comporta l’automatica cancellazione dall’elenco. In ogni caso si produrrà la cancellazione dall’elenco se la dichiarazione non sarà pervenuta alla Società entro il termine di 60 (sessanta) giorni dalla scadenza dell’anno e cioè entro la fine del mese di Febbraio di ogni anno (farà fede in tal caso il timbro di spedizione).

Si segnala che l’obbligo di produrre la suddetta documentazione decorrerà per il primo anno alla scadenza del 31 dicembre 2017 e, pertanto, dovranno essere inviate entro e non oltre il 28 febbraio 2018.

Art. 8

 Riduzione e Sospensione dell’iscrizionee

La Società, in base agli elementi acquisiti nel corso della verifica periodica dei requisiti, anche a campione, ed in riscontro dell’assenza degli stessi, può procedere a sospensione dell’efficacia dell’iscrizione, a riduzione della stessa, dandone comunicazione all’impresa interessata la quale, nel termine massimo di dieci giorni, potrà fornire la documentazione o i chiarimenti necessari alla rimozione della cause indicate.

Art. 9

 Cancellazione

L’operatore economico che ha conseguito l’iscrizione all’Albo dei Fornitori può, in qualsiasi momento, chiedere alla Società di essere cancellato dall’Albo medesimo.

La      richiesta         di      cancellazione          deve      essere        formulata         dal       Legale

Rappresentante.

La cancellazione dall’Albo Fornitori delle imprese iscritte avverrà d’ufficio in caso di:

  • perdita dei requisiti di iscrizione accertati anche a seguito di verifiche a campione;
  • per omessa o anche parziale comunicazione, nei tempi e con le modalità richieste dall’art. 7 del presente regolamento;
  • per mancato rispetto degli obblighi contrattuali (ripetuti ritardi ingiustificati nelle consegne, standards qualitativi o tecnici inferiori a quelli richiesti, contestazioni al momento della consegna dei beni o delle prestazioni di servizio, ecc.).
  • per accertata inosservanza degli obblighi fiscali e contributivi;
  • per accertata irregolarità nella fase di partecipazione a gara;
  • mancata risposta agli inviti, per almeno cinque volte, senza fornire adeguata motivazione in merito.

La Società potrà, a proprio insindacabile giudizio, escludere dall’elenco gli operatori economici che eseguano le prestazioni contrattuali con grave negligenza o malafede, ovvero in caso di grave errore nell’esercizio dell’attività.

La cancellazione potrà avvenire anche contestualmente all’aggiornamento trimestrale dell’Albo e sarà comunicata all’Impresa entro 30 giorni.

Tutti i casi di cancellazione, sia a domanda che d’ufficio, comportano l’impossibilità di essere reinseriti nell’Albo per il periodo di un anno decorrente dalla data di comunicazione della cancellazione, qualora dovesse essere presentata nuova domanda di iscrizione. La documentazione già presentata non verrà restituita, neppure su richiesta.

La Società si riserva, in ogni caso, il diritto insindacabile di accogliere o meno l’istanza di reiscrizione.

 Art. 10

Scelta del fornitore

L’inclusione delle imprese nell’Albo Fornitori non costituisce titolo per pretendere l’affidamento di forniture e/o servizi e la Società non è, altresì, vincolata nei confronti delle imprese stesse.

Nella effettuazione di gare informali, che avvengono nel rispetto dei principi trasparenza ai sensi dell’art. 36 del D. L.gs. 50/2016 e s.m.i. per l’acquisizione di forniture, servizi e lavori in economia, saranno invitati i fornitori iscritti alla/e specifica/che categoria/e.

Nelle lettere d’invito saranno indicate le condizioni e le prescrizioni a cui i concorrenti dovranno attenersi ai fini della partecipazione alla selezione.

Art. 11

Tutela della privacy

I dati personali forniti dai soggetti richiedenti sono trattati nel rispetto della normativa in materia di tutela della privacy, come da informativa allegata ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 30.6.2003 n. 196.

Art. 12

Documentazione disponibile sul sito della Azienda del Cittadino

È      possibile         visionare         e       scaricare          dal       sito       della        Società:

(www.aziendadelcittadinogvp.it) la seguente documentazione:

  1. Classi merceologiche (ALLEGATO A);
  2. Domanda di iscrizione (MODULO 1);
  3. Comunicazione di variazione (MODULO 2);
  4. Comunicazione di estensione iscrizione (MODULO 3);
  5. Dichiarazione sostitutiva dei requisiti di ordine generale richiesti dall’art. 80 d.lgs 50/2016 (Allegato 1)).
  6. Dichiarazione di idoneità morale da compilarsi da parte di ciascun Legale Rappresentante/Procuratore Speciale/Direttore Tecnico (ALLEGATO 2)
  7. Informativa ai sensi del D.Lgs 196/2003 (ALLEGATO 3).

Giffoni Valle Piana

 

L’Amministratore Unico

 

scarica il file pdf del Regolamento_Albo_Fornitori_ Azienda_del_Cittadino